Cosa vedere a Shanghai in 48 ore

Durante il nostro ultimo viaggio, sia all’andata che al ritorno, abbiamo fatto scalo a Shanghai. Sono stati due scali piuttosto lunghi, di quasi 48 ore in totale, che ci hanno permesso di visitare la città. Ecco, quindi, cosa vedere a Shanghai in 48 ore!

Shanghai è una città modernissima fatta di grattacieli altissimi, luci al neon, strade trafficate ed attraversata da persone provenienti da ogni parte del modo. Pur non essendo una delle città che ci sono rimaste nel cuore, siamo felici di averla visitata, anche solo perché abbiamo avuto la possibilità di entrare in contatto con la cultura cinese. 

Abbiamo adorato passeggiare lungo il Bund, che la sera si colora in modo spettacolare, guardare gli anziani fare Tai Chi, scoprire tradizioni nuove e mangiare ravioli al vapore ad ogni ora (anche a colazione).

Chi si stesse chiedendo come visitare Shanghai approfittando di uno scalo lungo, troverà tutte le informazioni qui https://pulceinviaggio.com/2019/12/02/visitare-la-cina-con-il-visto-di-transito/

Nuovi amici

Cosa vedere a Shanghai: People’s Square e People’s Park

Nel visitare Shanghai è impossibile non passare da People’s Square, una grande piazza pubblica situata nel distretto di Huangpu, nel cuore della città. A nord della piazza, si trova People’s Park, un parco pubblico in cui passeggiare con calma, fuori dal caos.

Sempre in quest’area è situato il Museo di Shanghai, che ospita una collezione unica di antichità cinesi, tra cui bronzi, ceramiche, dipinti, calligrafie cinesi e manufatti. L’ingresso è gratuito.

Una curiosità su People’s Park

Abbiamo visitato Shanghai entrambe le volte il sabato e, passeggiando per People’s Park, abbiamo notato tantissimi ombrelli aperti, utilizzati per esporre dei fogli scritti, ovviamente, con caratteri cinesi. Incuriositi, abbiamo chiesto informazioni ed abbiamo scoperto che si tratta di un mercato per matrimoni. I genitori con figli adulti non coniugati, infatti, si riversano nel parco ogni sabato e domenica, da mezzogiorno alle 17:00, per scambiare informazioni sui propri figli.

Shanghai Marriage Market

Cosa vedere a Shanghai: Nanjing road

Nanjing Road è la principale via commerciale di Shanghai. Essa è suddivisa in due parti: Nanjing Road est e Nanjing Road ovest, il cui confine è rappresentato da Piazza del Popolo. 

Su questa via si affacciano centri commerciali, negozi, alberghi e ristoranti. Se siete amanti dello shopping, non potete non fare una passeggiata lungo questa via. Va detto che la zona non ha nulla di caratteristico: i marchi sono quelli che si possono trovare in tutto il mondo. Vale comunque la pena di percorrerla perché conduce direttamente al Bund e l’atmosfera che si respira è molto allegra. 

Nanjing Road

Cosa vedere a Shanghai: Bund

Ed eccoci arrivati ad uno dei simboli di Shanghai: il Bund, termine che deriva da una espressione anglo-indiana che significa “le rive della baia fangosa”, è un viale che costeggia la riva sinistra del fiume Huangpu e fronteggia il quartiere degli affari di Pudong.

Noi abbiamo avuto la fortuna di camminare lungo il Bund in una giornata di sole ed è stato stupendo. Abbiamo, poi, deciso di ascoltare i numerosi consigli e tornare la sera, al buio ed è in questo momento che potrete vivere la vera magia! I grattaceli illuminati, infatti, creano un’atmosfera fantastica!

Bund

Cosa vedere a Shanghai: Giardino Yuyuan e bazar

Lo Yuyuan Garden è un tradizionale giardino cinese che sorge nel nord-est della città vecchia, a pochi passi dal Bund. L’area in cui è situato è quasi interamente pedonale e, benchè molto affollata, perfetta per passeggiare con i bambini senza doversi preoccupare del traffico. Si ritiene che il giardino sia stato costruito durante la dinastia Ming, più di 400 anni fa. È uno dei luoghi di maggiore interesse della città ed una tappa imperdibile per chi viaggia con i bambini, che si divertiranno a correre tra le rocce e gli stagni.

Yuyuan

Per accedere al giardino si deve attraversare un grande bazaar con decine di negozietti di souvenirs e ristoranti tradizionali cinesi. 

Sempre in questa zona è, inoltre, possibile visitare il City God Temple, costruito nel 1403 e chiuso durante la Rivoluzione Culturale. Il tempio è stato, poi, riaperto nel 1994 e completamente restaurato nel 2006. 

Cosa vedere a Shanghai: Xintiandi e Tianzifang 

Xintiandi è l’esito del primo progetto di riqualificazione edilizia di Shanghai ed è oggi un moderno distretto commerciale pieno di negozi, ristoranti e locali. Ad essere sinceri a noi Xintiandi non è piaciuta particolarmente. L’abbiamo trovato un luogo totalmente privo di fascino: avremmo potuto essere un po’ ovunque. 

Ci è, invece, piaciuto molto Tianzifang, con i suoi vicoletti pieni di locali, bar, ristoranti, e negozietti particolari. Le viuzze sono pedonali e tra un negozietto e l’altro si trovano anche alcune gallerie d’arte.

Tianzifang

Cosa vedere a Shanghai: Tempio del Buddha di Giada

Il Tempio di Buddha di Giada è un meraviglioso tempio buddista situato nel cuore di Shanghai e circondato da grattacieli ed edifici moderni.

Il tempio si compone di varie strutture, tra cui la Gande Sala, la Sala dei Quattro Re Celesti, la Sala del Buddha Disteso e la Sala del Buddha di Giada.
Il fiore all’occhiello sono due statue in giada importate via mare dalla Birmania: il Buddha seduto e quello disteso, rappresentante la morte di Buddha.

Nonostante la struttura non sia particolarmente antica, abbiamo amato lo stile architettonico tradizionale. Abbiamo, infatti, avuto l’impressione di camminare in un luogo sospeso nel tempo, in netto contrasto con le architetture moderne che lo circondano. 

Articolo creato 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto