Hanoi, la prima tappa del nostro viaggio in Vietnam

Hanoi è una città unica: caotica, sporca, affollata, ma incredibilmente viva! La capitale del Vietnam è una di quelle città che non possono lasciare indifferenti: o la si ama o la si odia! Noi abbiamo adorato Hanoi, la prima tappa del nostro viaggio in Vietnam. 

Siamo arrivati in città al mattino, con un volo partito da Bangkok nel cuore della notte, ed abbiamo subito capito di essere arrivati in un paese stupendo, completamente diverso dalla Thailandia. Ci è, infatti, bastato passeggiare per un po’ tra i vicoli del quartiere vecchio, attraversare il Long Bien Bridge, assaggiare gli involtini vietnamiti e sorseggiare un po’ di birra locale per innamorarci follemente di questa città. 

Il Vietnam è un paese con una storia estremamente affascinante, una cultura intrigante, paesaggi mozzafiato ed una popolazione ospitale, che non può lasciare indifferente nessun viaggiatore, ed Hanoi è, sicuramente, la città ideale da cui iniziare a scoprire questo incredibile paese.

In città, poi, si respira quell’aria di libertà tipica delle città del sud-est asiatico, che noi tanto amiamo.

Hanoi, inoltre, è il punto di partenza ideale da cui raggiungere l’incredibile Halong Bay.

Pagoda Tran Quoc

Quanti giorni e dove alloggiare ad Hanoi?

Noi ci siamo fermati ad Hanoi quattro giorni: in questo modo siamo riusciti a vedere con calma la città e a godercela senza correre troppo. Il centro, se amate camminare, si può visitare anche a piedi, ma le attrazioni richiedono tempo e vale la pena di visitarle con la dovuta calma.

Come base, noi consiglieremmo di scegliere un hotel situato nei dintorni del quartiere vecchio. Il nostro si trovava dall’altro lato del fiume, fuori dalla confusione, ma forse in una posizione un po’ scomoda per chi viaggia con un bambino piccolo, dal momento che, a certi orari, convincere i tassisti ad utilizzare il tassametro diventa impossibile ed attraversare il ponte a piedi, per quanto sia un’esperienza interessante, dopo un paio di giorni è piuttosto stancante.

Mattia e papà

Come spostarsi in città

In Vietnam i Taxi hanno prezzi decisamente accessibili. Ricordatevi solo di pretendere l’accensione del tassametro. A noi è capitato che, nell’orario di punta, i tassisti si rifiutassero e proponessero prezzi fissi abbastanza assurdi rispetto alle distanze da percorrere. 

Una valida alternativa è Grab, che qui è diffusissimo e veramente molto conveniente. 

Cosa vedere ad Hanoi

Hanoi è una città che ha veramente tanto da offrire: dalle pagode ai vicoli del quartiere vecchio, dai musei ai templi, non è proprio possibile annoiarsi. Noi, nel tempo a disposizione, ci siamo concentrati sulla parte centrale della città, dove si trovano le principali attrazioni. Ecco cosa abbiamo visto:

Centro di Hanoi

È, sicuramente, il quartiere più caratteristico di Hanoi: un dedalo di vicoli affollati pieni di colore, suoni ed odori.  

  • Ponte di Long Bien: progettato da Gustave Eiffel, fu ripetutamente bombardato durante la guerra e rapidamente riparato. La sera il ponte è illuminato da luci colorate.
  • Quartiere vecchio: attraversato il ponte si arriva nell’Old Quarter, il cuore della città. Qui, motorini, auto e biciclette si riversano negli affollatissimi vicoli e i pedoni si fanno strada tra alberghi, negozi, bar, venditori ambulanti, bancarelle di street food e ristoranti improvvisati. 
  • Mercato di Dong Xuan: è il mercato coperto più grande della città. Al suo interno si può trovare praticamente di tutto: souvenir, artigianato, prodotti alimentari ed abbigliamento.
  • Tempio di Bach Ma: noto per essere il più antico della città, è un piccolo tempio situato nel cuore del quartiere vecchio. Secondo la leggenda, l’imperatore Ly Thai To lo fece costruire in onore del cavallo bianco che lo guidò nel luogo in cui avrebbe poi costruito le mura della città. Al suo interno si può ammirare una statua del cavallo bianco.
  • Murale in Ceramica di Hanoi: estendendosi per 4 Km lungo l’argine del Song Hong, è considerato il murale di ceramica più grande del mondo. 
Quartiere vecchio

Dintorni del lago Hoan Kiem 

  • Lago di Hoan Kiem (Lago della spada restituita): secondo la leggenda, durante il XV secolo, il cielo inviò all’imperatore Ly Thai To una spada magica con la quale cacciò i cinesi dal Vietnam. Alla fine della guerra, una tartaruga dorata prese la spada e scomparve nelle profondità dal lago per restituirla ai proprietari. I dintorni del lago sono una zona molto più tranquilla rispetto al centro città. La sera, poi, le luci colorate contribuiscono a creare un’atmosfera stupenda.
  • Tempio Ngoc Son: il Tempio della Montagna di Gaida sorge su un isolotto, situato nella parte settentrionale del lago e collegato alla terraferma da un ponte rosso in antico stile vietnamita. 
  • Thang Long Water Puppet Theatre: qui è possibile assistere ad uno spettacolo di marionette sull’acqua. Se viaggiate con bambini le adoreranno!
  • Cattedrale di san Giuseppe: realizzata in stile neogotico, questa cattedrale domina una piccola piazza, non lontana dal lago Hoan Kiem.
  • Prigione Hoa Lo: questo toccante museo è quanto resta della Prigione di Hoa Lo. I reperti illustrano la storia della prigione ed il suo utilizzo fino alla metà degli anni ’50. La presenza di manichini nelle celle rende la visita molto realistica ed abbastanza cruda.

In questa zona sono situati anche due dei musei più famosi di Hanoi. Noi, viaggiando con un bambino piccolo, purtroppo, non siamo riusciti a visitarli. Si tratta del Museo Nazionale di Storia Vietnamita e del Museo delle Donne Vietnamite.

A ovest del quartiere vecchio

  • Train Street: famosissima strada di Hanoi, attraversata dalle rotaie.
  • Pagoda degli ambasciatori: centro del buddhismo ad Hanoi. Nel XVII secolo vi si ospitavano gli ambasciatori proevnienti da paesi buddhisti. Oggi, vi risiede una comunità di monaci.
  • Tempio della letteratura: istituito da Confucio e considerato uno dei luoghi più importanti del Vietnam, fu la prima università di questo Paese. Si tratta di un bellissimo esempio di architettura tradizionale vietnamita. 
  • Cittadella imperiale Thang Long: dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità, la cittadelle fu, per oltre un millennio il centro del potere militare. Oltre agli imponenti resti di antichi palazzi e porte imperiali, all’interno della cittadella si possono visitare interessanti bunker militari, risalenti alla guerra del Vietnam. Si tratta di una tappa imperdibile per ogni appassionato di storia.

Complesso del mausoleo di Ho Chi Minh: 

Si tratta di una zona chiusa al traffico con giardini botanici, monumenti e pagode. Per entrarvi dovrete passare una zona di controllo ed essere vestiti in modo adeguato.

  • Mausoleo di Ho Chi Minh: in questo monumentale edificio in marmo sono conservate le spoglie di Ho Chi Minh. La visita richiede un abbigliamento decoroso ed, all’interno, è severamente vietato parlare e fare fotografie.
  • Palafitta di Ho Chi Minh: in questa modesta palafitta tradizionale risiedette Ho chi Minh tra il 1958 ed il 1969. 
  • Palazzo presidenziale: questo sfarzoso palazzo coloniale, costruito nel 1906, viene oggi riservato ai ricevimenti ufficiali ed è chiuso al pubblico.
  • Pagoda a una sola colonna: costruita per volere dell’imperatore Ly Thai Tong, fu progettata per assomigliare ad un fiore di loto che emerge da un mare di tristezza. 
  • Museo di Ho Chi Minh: il museo ripercorre la vita di Ho Chi Minh.

Dintorni del lago Truc Bach

  • Lago Truc Bach: è il luogo ideale per una passeggiata tranquilla. 
  • Den Quan Thanh: questo tempio fu edificato durante la dinastia Ly e dedicato a Tran Vo, un Dio del Nord, i cui simboli di potere erano la tartaruga e il serpente.
  • Pagoda Tran Quoc: è una delle pagode più antiche del Vietnam. 

Il nostro viaggio è, poi, proseguito nel centro del Vietnam, nell’incantevole cittadina di Huè.

Articolo creato 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto