Cosa vedere a Nicosia: un giorno nella capitale divisa

Nicosia, la capitale di Cipro, è una città estremamente suggestiva, ricca di musei, monumenti ed attrazioni culturali. Chiunque si appresti a visitare Cipro, non può non dedicare almeno una giornata alla visita della capitale cipriota. Se vi state chiedendo, quindi, cosa vedere a Nicosia, in questo articolo troverete tutti i nostri consigli.

Abbiamo visitato Nicosia in un’afosissima giornata di inizio luglio. Ricordo che faceva così caldo che avevo l’impressione che le suole delle mie scarpe si stessero fondendo sull’asfalto. Siamo partiti in auto da Protaras, una piccola cittadina cipriota situata sulla costa sabbiosa della Baia del Fico, ed abbiamo visitato Nicosia in giornata. Ciò che più ci ha colpito della capitale cipriota è la sua suggestiva parte nord. Oltrepassata la linea verde, infatti, ci è sembrato di aver viaggiato per chilometri (sensazione provata anche dalla mia compagnia telefonica che in un batter d’occhio mi ha scalato tutto il credito!). Ci siamo,così, trovati a camminare in un labirinto di viuzze, piene di bancarelle, colori e locali che vendono kebab, abbiamo ammirato le particolarissime moschee, situate in questa parte della città ed abbiamo respirato in ogni angolo di Nicosia Nord sua la storia travagliata.

Bar di Nicosia con ombrelli colorati

Cosa vedere a Nicosia

Nicosia è conosciuta come l’ultima capitale divisa del mondo; ciononostante, è ormai possibile passare da nord a sud senza problemi, attraversando uno degli appositi check-point. 

La parte più interessante della capitale cipriota è, sicuramente, la città vecchia, situata all’interno delle mura veneziane risalenti al XVI secolo. Qui, un labirinto di viuzze nasconde moschee, edifici coloniali, musei e chiese. 

Per facilitarvi durante la visita, ho deciso di strutturare questo articolo in modo particolare: vi illustrerò, prima, cosa vedere nella parte greca di Nicosia (Lefkosia) e poi, dopo avervi spiegato come spostarvi a Nord e parlato della Linea Verde, vi dirò cosa vedere a Nicosia Nord (Lefkosa).

Cosa vedere a Nicosia – Lefkosia

La nostra visita di un giorno della capitale cipriota è partita dalla sua parte greca: oltrepassate le imponenti mura veneziane, abbiamo passeggiato tra le chiese, i numerosissimi musei ed i suggestivi edifici coloniali. Nonostante non avessimo grandi aspettative, ci siamo dovuti ricredere. Nicosia si è rivelata una città multiculturale, con una storia ricca ed affascinate.

Cosa vedere a Nicosia - via del centro della parte greca di Nicosia

Mura veneziane di Nicosia

Uno dei segni distintivi di Nicosia, sono le sue caratteristiche mura veneziane, Questa cinta muraria circolare racchiude sia la parte settentrionale che quella meridionale della città vecchia. Costruite per tenere lontani dalla città agli invasori ottomani, in realtà le mura veneziane di Nicosia non servirono allo scopo. 

Oggi, le mura che circondano Nicosia Sud, a differenza di quelle che circondano la parte Nord della città, sono in perfetto stato ed ospitano parcheggi ed aree per i concerti all’aperto. 

Lungo le mura si contano 10 bastioni. In corrispondenza del bastione Caraffa, si può ammirare la porta di Famagosta: la porta più orientale della cinta muraria e la meglio conservata delle tre porte da cui si accedeva alla città vecchia di Nicosia.

Casa di Hatzigeorgakis Kornesios

Questo interessante edificio apparteneva ad un dragomanno, un funzionario di collegamento tra le autorità ottomane e quelle ortodosse. Al suo interno, una stanza è stata allestita come ai tempi in cui vi viveva il dragomanno, mentre il resto dell’edificio ospita mostre di cimeli ottomani ed oggetti antichi.

Osservatorio della torre di Shacolas

L’osservatorio della torre di Shacolas è situato in una posizione abbastanza particolare: si trova, infatti, sopra a dei grandi magazzini. Salendo in cima si può godere della vista panoramica sull’intera città di Nicosia. 

Cosa vedere a Nicosia - vista dall'osservatorio della torre di Shacolas

Moschee e chiese di Nicosia

Chiunque abbia deciso di visitare Nicosia, non può non dedicare del tempo alla visita delle sue moschee e delle sue chiese, parte importante della storia e della cultura della capitale cipriota.

  • Moschea Omeriye: risalente al 14º secolo, era in origine una chiesa agostiniana. Riconoscibile per il suo alto minareto, che si può individuare in lontananza, oggi, la moschea è utilizzata principalmente come luogo di culto dai musulmani di passaggio;
  • Moschea Bayraktar: questa piccola moschea indica il punto in cui gli ottomani riuscirono ad aprire una breccia nelle mura veneziane. Al suo fianco, sul bastione, si trova un monumento alla libertà che commemora la liberazione dei greco-ciprioti dal potere coloniale britannico;
  • Chiesa Faneromeni: costruita nel 1872 sul sito di un antico convento ortodosso, è la chiesa più grande all’interno delle antiche mura. La sua architettura è una mescolanza di elementi neoclassici, bizantini e romani;
  • Chiesa di Panagia Chrysaliniotissa: questa chiesa, risalente al 1450, è considerata la più antica chiesa bizantina di Nicosia.  

Giardini municipali di Nicosia

Se state visitando Cipro con i bambini, è d’obbligo fare una pausa nei giardini municipali, situati proprio nel centro della città vecchia. Qui è presente un bel parco giochi, con tanto di laghetti e giochi d’acqua.

Musei di Nicosia

Nicosia è una città dalla grande vivacità culturale, il cui un numero di musei è davvero impressionante. Noi, avendo deciso, per questioni di tempo, di vedere Nicosia in un giorno, non abbiamo avuto occasione di visitarli. Se avete più tempo a disposizione, tra i più importanti, si possono citare i seguenti:

  • Museo di Cipro: ospita una collezione di reperti archeologici dell’isola; 
  • Nicosia Municipal Arts Centre: si tratta di un museo d’arte contemporanea, situato all’interno di una ex centrale elettrica;
  • Museo Civico Leventis: si occupa soprattutto della storia di Cipro ed in particolare di quella della città di Nicosia;
  • Museo di Arte Bizantina: situato all’interno della Fondazione Culturale Makarios, custodisce la più grande collezione di icone cipriote dell’isola.

Raggiungere Nicosia nord

Vista la parte greca della città, per visitare Nicosia Nord è necessario raggiungere uno dei check-point che regolano l’attraversamento del confine.  

La scelta migliore, per i turisti, è quella di raggiungere il checkpoint di Ledra Street: superato un piccolo ufficio, presidiato da funzionari dell’esercito della polizia della Repubblica di Cipro, dopo aver camminato per un centinaio di metri, si giunge al chiosco dei funzionari di Cipro Nord, che controllano i documenti, prima di consentire l’accesso a questa parte della città. 

Cosa vedere a Nicosia: la Linea Verde

Gran parte del fascino della capitale cipriota risiede nel suo essere una città divisa. 

La Linea Verde fu creata quando un comandante dell’esercito britannico divise la città di Nicosia su una mappa usando una penna ad inchiostro verde. Da allora il confine tra due settori ha sempre mantenuto questo nome. L’invasione militare turca, poi, nel 1974, formalizzò la divisione della capitale cipriota in due parti. 

Oggi, con il termine Linea Verde si indica la zona cuscinetto dell’ONU che divide la città di Nicosia in due parti, una appartenente alla Repubblica di Cipro e l’altra allo stato non riconosciuto di Cipro del Nord. Benchè non ci sia molto da vedere in quest’area, una passeggiata tra le case ormai in rovina permette di comprendere il passato travagliato della città. 

Cosa vedere a Nicosia Nord – Lefkosa

La parte settentrionale di Nicosia (Lefkosa), che ospita circa un terzo della popolazione di Cipro, è, secondo noi, la zona più affascinante e suggestiva della città.

Buyuk Han 

Cosa vedere a Nicosia - Buyuk Han

Non si può visitare Nicosia Nord senza entrare in questo particolarissimo edificio. Il Buyuk Han è uno dei luoghi più interessanti di Cipro Nord. Si tratta di un caravanserraglio costruito dagli ottomani nel 1572. Durante il medioevo, i viaggiatori ed i mercanti si ritrovavano in queste locande, dove, oltre a trovare un alloggio per la notte, potevano vendere le loro merci.

Nel cortile centrale al di sopra di una sadrvan (fontana per le abluzioni) è stata costruita una mescit (cappella islamica) con sei colonne. Questo particolare tipo di costruzione si trova solo in questa ed in altre due locande in Turchia. Oggi le stanze e gli appartamenti, che un tempo ospitavano i mercanti, sono occupati da negozi di artigianato e caffè.

Se vi trovate in zona all’ora di pranzo, noi vi consigliamo di mangiare proprio nel cortile del Buyuk Han, al Caffè Sedirhan. Noi abbiamo optato per i borek (degli involtini di pasta, ripieni di carne e formaggio), accompagnati da una birra locale.

Mattia, in braccio al papà, al Caffè Sedirhan

Moschee di Nicosia Nord

  • Moschea di Selimiye: chiaramente visibile anche dalla zona meridionale della città, questa moschea è l’edificio più imponente di Nicosia. Oggi la moschea di Selimiye è un luogo di culto in attività ed aperto ai visitatori. La sua peculiarità è che è una via di mezzo tra una chiesa gotica francese ed una moschea. All’interno, infatti, la struttura gotica è molto evidente, nonostante l’aggiunta di elementi islamici;
  • Bedesten: quest’imponente edificio risale al VI secolo ed in origine era una piccola chiesa bizantina. Nel XIV secolo, l’edificio venne ampliato e trasformato in una chiesa cattolica, che, dopo la conquista ottomana, nel 1571, fu usata come granaio e mercato e, poi, lasciata andare in rovina. Di recente, grazie ai fondi stanziati dall’Unione Europea, quest’edificio è stato riportato all’antico splendore;
  • Moschea di Haydarpasha: in origine, questa moschea era una chiesa gotica, la Chiesa di Santa Caterina. Si tratta della seconda struttura gotica per importanza di Nicosia Nord.
Moschea di Selimiye, Nicosia

Belediye Pazari – il mercato municipale di Nicosia Nord

Nella nostro elenco di cosa vedere a Nicosia non poteva mancare un mercato tradizionale. Questo colorato mercato municipale, frequentato soprattutto da gente del posto, è il luogo ideale in cui acquistare prodotti locali, frutta e verdura e souvenir.

Musei di Nicosia Nord

  • Museo del Monastero dei Mevlevi: la particolarità di questo museo è che è stato allestito in un ex tekke (monastero mussulmano) dell’ordine dei Mevlevi, una setta islamica la cui filosofia si basa su una branca dell’islamismo detta sufismo;
  • Museo di Dervish Pasha: un piccolo museo etnografico ospitato in una residenza signorile del 19º secolo.

Speriamo di avervi incuriosito e dato qualche spunto nel caso stiate pensando di visitare la capitale cipriota. Se state organizzando un viaggio a Cipro, infatti, il nostro consiglio è quello di dedicare almeno un giorno alla visita di Nicosia: una città unica, che vi permetterà di conoscere nuovi aspetti della storia dell’isola.

Articolo creato 42

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto