Cinque giorni tra Anversa e Gand con i bambini

Per un viaggio (anche breve) con i bambini il Belgio è la destinazione ideale! Cioccolato ad ogni angolo, Waffle ricoperti di zucchero, panna, frutta e cioccolato fuso, murales colorati con i personaggi dei fumetti e città che si possono visitare facilmente, passeggiando a piedi e lasciandosi stupire dagli scorci da fiaba. Ma come trascorrere cinque giorni tra Anversa e Gand con i bambini?

Anversa e Gand con i bambini
Mattia

Itinerario e trasporti in Belgio – i nostri consigli per un viaggio ad Anversa e Gand con i bambini

Siamo stati in Belgio, per la seconda volta, a maggio. Quattro anni fa, infatti, avevamo trascorso qualche giorno tra Bruxelles e Bruges e, colpiti dalla bellezza del Belgio, avevamo subito deciso che saremmo tornati a visitare le altre città! 

Come tanti, non so bene per quale motivo, inizialmente snobbavamo molto questa destinazione. La prima volta, infatti, avevamo scelto di visitare Bruxelles più per i costi bassissimi dei voli che per altro. 

Quest’anno, complice il ponte del 1 maggio, abbiamo colto subito l’occasione per trascorrere altri 5 giorni in questo meraviglioso paese. 

Stavolta, abbiamo deciso di visitare Anversa e Gand: due città non eccessivamente grandi, facili da visitare a piedi, piene di quegli scorci meravigliosi che il Belgio offre.

Trasporti: come spostarsi durante un viaggio ad Anversa e Gand con i bambini

Avendo un ottimo ricordo delle ferrovie belghe, abbiamo da subito deciso di spostarci in treno. 

Per comodità abbiamo acquistato tutti i biglietti, prima di partire, sul sito: https://www.belgiantrain.be/en

Il sito permette di fare una simulazione del viaggio e di avere un’idea dei tempi (inclusi quelli necessari per eventuali cambi di treno o per passare dall’aeroporto alla stazione ferroviaria) e prevede la possibilità farsi arrivare i biglietti per mail.

Inoltre,  c’è una promozione molto conveniente che consente di avere uno sconto del 50% sui viaggi di andata e ritorno nel week and!

Per quanto riguarda i bambini, sotto i 12 anni, se accompagnati da un adulto pagante, viaggiano gratis (è consentito un massimo 4 bambini per adulto pagante).

Come raggiungere Anversa da Bruxelles

Ci sono diverse alternative per chi si vuole recare ad Anversa: atterrare a Bruxelles è, secondo noi, la soluzione più semplice ed economica.

Chi atterra all’aeroporto Bruxelles – Zaventem può arrivare in città con uno dei bus diretti o in treno in una mezz’ora.

Noi siamo atterrati all’aeroporto di Bruxelles – Charleroi. Da qui, con il bus TEC, che si prende appena fuori dall’aeroporto, abbiamo raggiunto la stazione ferroviaria ed abbiamo preso il treno per Anversa. 

Ci vogliono circa 2 ore e mezza, il biglietto costa 20.80 Euro a testa ed include il bus TEC.

Come raggiungere Gand da Anversa

Gand si può raggiungere in treno dalla stazione centrale di Anversa. Il tragitto dura circa 50 minuti ed il biglietto costa 9,50 Euro a testa.

Come raggiungere Bruxelles da Gand

Il treno per Bruxelles-midi parte dalla stazione di Gent-Sint-Pieters. In ogni caso, se risulta più comodo, è possibile prendere il treno alla stazione di Gent-Dampoort e poi cambiare treno alla fermata successiva di Gent-Sint-Pieters. Il viaggio è abbastanza breve: considerato il cambio ci si mettono circa 45 minuti ed il biglietto costa 9 Euro a testa.

Collegamenti con l’aeroporto di Charleroi

L’Aeroporto di Charleroi è collegato a Bruxelles da un servizio di autobus. Questi partono ogni 30 minuti e la durata del tragitto è di circa 1 ora.

Dal centro, si possono prendere i medesimi autobus per l’aeroporto a Bruxelles-Midi (nella strada Rue de France).

I biglietti si trovano sul sito https://www.brussels-city-shuttle.com/it#/e costano 14,20 Euro a testa. 

Le nostre tappe

Anversa

Città del Belgio settentrionale di origine medievale, situata sulle rive del fiume Schelda, Anversa è una città ricca di fascino grazie ai suoi vicoli acciottolati, agli edifici pittoreschi ed alla meravigliosa cattedrale. 

Noi ci siamo fermati in questa cittadina due giorni, sufficienti per visitarla con calma. Il centro della città, infatti, è relativamente piccolo e si può vedere tranquillamente a piedi (anche con un bambino piccolo).

Anversa
Anversa
Cosa vedere ad Anversa

La città si sviluppa intorno alla Grote Mark, la piazza del mercato, caratterizzata dai  palazzi delle corporazioni, dall’imponente struttura del municipio e dalla fontana barocca del Brabo, un leggendario personaggio la cui storia è legata alle origini della città.

Non lontano si può ammirare la meravigliosa cattedrale di Nostra Signora, considerata la più bella cattedrale gotica del Belgio. 

A sud della Grote Mark, si trova la Groen Plaats, al cui centro sorge la statua di Rubens.

In riva al fiume Schelda, si può vedere il Castello di Het Steen, una fortezza medievale che sorge nel cuore della città, al cui fianco si trova una grande ruota panoramica.

Anversa
Lungo il fiume

Passeggiando lungo il fiume, si può raggiungere la piccola piazza di Sint-Jansvliet; da qui, è possibile accedere al Tunnel di Sant’Anna, che collega il centro di Anversa alla sponda sinistra del fiume Schelda.

Anversa
Tunnel di Sant’Anna

Questo tunnel, lungo 572 metri e collocato a 31 metri sotto il letto del fiume, conserva tutte le caratteristiche della sua realizzazione originaria, con delle particolarissime scale mobili in legno. Il passaggio sotterraneo è riservato a pedoni e biciclette e dura 10/15 minuti. 

Anversa e Gand con i bambini
Parco

Attraversato il fiume, si arriva in un bellissimo parco, perfetto per far giocare un po’ i bambini,  e da qui si può godere di  una magnifica vista dello skyline della città.

Tra la Cattedrale di Nostra Signora e la Stazione centrale, un capolavoro in stile neogotico,  si estende la De Meir, il viale dello shopping. Chiusa al traffico questa lunga strada pedonale ospita un gran numero di negozi e boutique. 

Anversa
Anversa

Da una traversa di questo lungo viale, è possibile raggiungere la Rubenshuis, la residenza che Rubens acquistò nel 1611 e dove visse e lavorò fino al 1640, anno della sua morte. Nella Casa-Museo di Rubens, oltre agli appartamenti arredati in stile barocco ed allo splendido giardino, si possono ammirare dieci capolavori del maestro. 

Anversa
Stazione Centrale


Intorno alla Stazione Centrale sorge il Distretto dei diamanti,  un susseguirsi di negozi ed uffici che si occupano di compravendita e del taglio dei diamanti.

Gand

Gand
Gand

I romantici canali, i musei ed il centro medievale fanno di Gand un piccolo gioiello. Meno nota di Bruges, ma altrettanto caratteristica, questa città universitaria stupisce ad ogni angolo con degli scorci da fiaba. 

Una delle sue caratteristiche sono sicuramente i canali, fiancheggiati da casette pittoresche. Per chi fosse interessato, è anche possibile fare un giro in barca tra di essi e godere della città da una prospettiva diversa.

Cosa vedere a Gand

Sulle sponde del fiume Leie, poi, si trovano Graslei e Korenlei (“Riva delle Erbe” e “Riva del Grano”), due incantevoli banchine. Qui, nel XIII secolo, sorsero numerose Case delle corporazioni locali, che trasformarono questa parte del fiume nel vero centro economico di Gand.

Gli edifici medievali, che si trovano lungo Graslei e Korenlei, affascinanti già di giorno, la sera si illuminano creando un’atmosfera magica. 

Gand con i bambini
Gand

Per chi, come me, adora gli scorci da fiaba, dal ponte di San Michele si può apprezzare una vista spettacolare delle tre torri che dominano Gand: si tratta della Torre di San Nicola, della Torre della cattedrale di San Bavone e della Torre del Belfort. 

La chiesa di San Nicola è un edificio in stile gotico la cui costruzione risale al 1200. La sua particolarità è proprio la torre-lanterna che sorge sulla crociera. 

La cattedrale di San Bavone, un imponente edificio d’epoca gotica, che vale sicuramente la pena visitare, ospita l’Adorazione dell’Agnello Mistico, una pala d’altare dipinta da Van Eyck. 

La Torre del Belfort, infine, è un campanile che, con i suoi 95 metri di altezza, è conosciuto come uno dei più alti del mondo ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Anche se meno spettacolare della piazza del mercato di Bruges, vale una visita anche la piazza Vrijdagmarkt di Gand. Una volta luogo di esecuzioni, questa piazza, ospita il mercato del venerdì. Edifici medievali ne circondano il perimetro ed al centro si erge la statua di Jacob Van Artevelde.

Infine, in centro, bellissimo è l’imponente castello di Gravensteen. Purtroppo non è rimasto praticamente nulla degli arredi, ma passeggiare tra le stanze del castello ascoltando la storia dei Conti di Fiandra che, con un po’ di fantasia si animerà davanti ai vostri occhi, è veramente un’esperienza interessante. Gli esterni del castello, le torri, le armi in esposizione e la sala delle torture vi trasporteranno nel passato. La vista della città dalle mura, poi, toglie il fiato.

Dove alloggiare durante un viaggio ad Anversa e Gand con i bambini

Durante il nostro soggiorno, abbiamo trascorso due notti ad Anversa, una a Gand ed una a Bruxelles.

Anversa

Sinceramente, non ci sentiamo di consigliare l’hotel che avevamo scelto perché, al di là della posizione centrale e della pulizia, è stata una sistemazione un po’ deludente. 

Gand

Abbiamo deciso di prenotare con https://www.airbnb.it/e ci siamo trovati benissimo! 

Abbiamo alloggiato in una stupenda casa poco fuori dal centro (Cosy room, in city Ghent!), dove, oltre ad una camera con bagno privato, ci è stata messa a disposizione una spaziosa e moderna zona giorno in condivisione con una coppia. Se qualcuno fosse interessato ad iscriversi ad aribnb con questo link avrete diritto ad uno sconto: https://www.airbnb.it/c/ilariar536?currency=USD

Bruxelles

Infine, a Bruxelles abbaimo alloggiato al Generation Europe Youth Hostel, in Rue de l’Eléphant, 4, Sint-Jans-Molenbeek/Molenbeek-Saint-Jean. Quest’ostello, situato in una posizione piuttosto comoda per raggiungere il centro della città, mette a disposizione comode camere private per chi viaggia in famiglia ed una colazione abbondante. Oltre ad essere molto pulito, ci è piaciuta l’attenzione che viene riservata all’ambiente dal suo staff.

Vi abbiamo convinti a visitare Anversa e Gand con i bambini?

Articolo creato 45

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto