Sintra centro

Cosa vedere a Sintra, la cittadina portoghese che sembra uscita da una fiaba

Sintra, con i suoi particolarissimi edifici e l’atmosfera da fiaba, è sicuramente uno dei luoghi più belli e suggestivi che abbiamo visitato durante il nostro viaggio in Portogallo. Ecco, allora, cosa vedere a Sintra, la deliziosa cittadina situata tra le colline della Serra de Sintra.

Per una serie di motivi, all’ennesimo cambio di metà, tra viaggi annullati e quarantene introdotte all’ultimo minuto, abbiamo organizzato il nostro viaggio in un paio di giorni. Nel definire il nostro itinerario, le immagini del coloratissimo Palácio Nacional da Pena mi hanno colpito in modo particolare: non potevo non vederlo dal vivo! Per questo, ancora prima di programmare tutti gli altri dettagli del nostro viaggio, ho deciso che ci saremmo fermati almeno una notte a visitare Sintra.

Palacio da Pena, Sintra

Questa particolare cittadina, che sembra essere uscita direttamente da una fiaba, nel 1995, è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità. Situata a soli trenta chilometri a nord-ovest da Lisbona, Sintra è caratterizzata da particolarissimi palazzi, dalle suggestive rovine di antichi castelli e da bellissime foreste. 

Come raggiungere Sintra da Lisbona

In treno

È possibile raggiungere Sintra utilizzando una delle due linee ferroviarie che partono da Lisbona. Se siete in città la soluzione più comoda è quella di partire dalla stazione Rossio. Se, invece, vi trovate nei pressi dell’aeroporto, potreste raggiungere Sintra partendo dalla stazione Oriente. La durata del tragitto è abbastanza simile: in 40 minuti, nel primo caso, ed in 47 minuti, nel secondo, sarete a destinazione.

La stazione ferroviaria di Sintra di trova a circa 1,5 km dal centro, che, se non avete voglia di camminare, potreste raggiungere prendendo l’autobus n. 434. 

In auto

In alternativa, potreste arrivare a Sintra in auto. Noi, ad esempio, avendo deciso di fare un viaggio on the road in Portogallo, abbiamo raggiunto la città in questo modo. Tenete però in considerazione che parcheggiare in centro a Sintra è un po’ complicato. Per evitare parcheggi a pagamento, secondo noi, la soluzione migliore è lasciare l’auto vicino al “Departamento Urbanismo Sintra”, non lontano dalla stazione (impostatelo sul navigatore ed arriverete ad un grande parcheggio).

Palacio da Pena, Sintra

Quanti giorni per visitare Sintra?

Per la sua vicinanza a Lisbona, generalmente i turisti che si trovano nella capitale portoghese decidono di visitare Sintra in un giorno. Tuttavia, anche se la cittadina non è molto grande, se ne avete la possibilità, vi consiglio di fermarvi a Sintra due giorni. Le attrazioni sono davvero numerose e, per godersele al meglio senza correre da un punto all’altro, ci vuole del tempo. 

Come muoversi a Sintra

La cittadina non è particolarmente grande. Noi, infatti, lasciata la nostra auto nel grande parcheggio di cui vi ho parlato, non lontano dal nostro ostello, non l’abbiamo più spostata ed abbiamo deciso di visitare Sintra a piedi. Tenete in considerazione che spostarsi con l’auto, soprattutto in alta stagione, è davvero molto scomodo. Potreste, in alternativa, optare per uno dei due comodissimi autobus turistici, che raggiungono tutte le principali attrazioni di Sintra.

Autobus turistico 434: come raggiungere il Palacio da Pena ed il Castello dos Muoros

Noi abbiamo raggiunto il Palacio da Pena ed il Castelo dos Muoros a piedi, partendo dal centro di Sintra. Per farlo, dovrete imboccare un sentiero in mezzo ai boschi. Tenete, però, in considerazione che la salita è piuttosto ripida ed impegnativa se, come noi, avete deciso di visitare Sintra con i bambini.

In alternativa, potete prendere l’autobus turistico 434, che collega la stazione ferroviaria al centro storico, per, poi, risalire al Palacio da Pena, prima di tornare al capolinea. 

Autobus turistico 435: le ville ed i palazzi di Sintra

L’autobus 435 è l’ideale per visitare i palazzi di Sintra. Collega, infatti, la stazione ed il Palacio de Monserrate, passando per il centro, la Quinta da Regaleira e Seteais.

Cosa vedere a Sintra

È giunto il momento di capire cosa vedere a Sintra. Questa suggestiva cittadina, situata a pochi km da Lisbona, è un luogo davvero meraviglioso, pieno di edifici particolari, dalle caratteristiche uniche.

Sintra

Palácio Nacional da Pena 

Palacio da Pena, Sintra

Se vi state chiedendo cosa vedere a Sintra, non potete non iniziare la vostra visita dall’edificio più famoso della città: il coloratissimo Palácio da Pena, un castello fiabesco, dalle pareti color pastello, arroccato su una collina. Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi in una fotografia di questo luogo meraviglioso. 

All’esterno il palazzo è il risultato di un’armonica mescolanza di stili architettonici: gotico, barocco, rinascimentale ed arabo, che vengono poi ripresi nelle sontuose sale del castello. L’edificio è il risultato dei molteplici gusti dei sovrani che qui si sono succeduti.

Dalle terrazze e dalle guglie del castello, si gode di un panorama, davvero, incredibile su tutta la zona, che si estende fino all’oceano.

Palacio da Pena, Sintra

Parque da Pena

Merita una visita anche l’ampio parco che circonda il Palacio da Pena. Si tratta di 220 ettari di meravigliosi giardini con piante esotiche, sequoie, fontane, belvederi e specchi d’acqua.

Biglietti d’ingresso al Palacio da Pena

Se intendete visitare il Palacio da Pena, potete scegliere tra due tipologie di biglietti. Il biglietto “Parco”, che vi permetterà di ammirare gli esterni, ed il biglietto “Palazzo e Parco”, con cui potrete accedere alle sale. 

Tenete in considerazione che, anche con il primo biglietto, potrete ammirare le terrazze ed i bastioni del castello. 

Castelo dos Mouros

Arroccato sulle colline circostanti Sintra, vi è, poi, il Castelo dos Mouros, più antico rispetto al Palácio da Pena. L’edificio fu costruito dagli arabi nel VIII secolo ed, in seguito, raso al suolo dall’esercito di Afonso Henriques. Oggi restano poche rovine abbarbicate su uno sperone di roccia. Anche da qui la vista è, davvero, spettacolare!

Castelo dos Mouros

Palácio Nacional de Sintra 

In centro a Sintra, uno dei primi edifici che noterete è sicuramente il Palacio Nacional de Sintra. Si tratta di un palazzo reale di origine medievale, utilizzato come residenza estiva dai reali portoghesi. Conosciuto anche come Palácio da Vila, domina la città con i suoi curiosi comignoli, alti 33 metri, ed un’ampia piazza. 

Vale la pena di visitare anche l’interno del palazzo e le sue splendide sale.

Palácio Nacional de Sintra

Quinta da Regaleira

Nel parlarvi di cosa vedere a Sintra, non posso non citare la Quinta do Regaleira. Si tratta di una villa ottocentesca, circondata da particolari giardini con elementi che si rifanno all’alchimia, alla mitologia ed alla massoneria. La villa, nata dalla fantasia di un ricco collezionista, riunisce gli stili più bizzarri. La facciata, infatti, è interamente ricoperta da sculture simboliche e sembra uscita da un romanzo gotico; mentre il giardino rappresenta il percorso spirituale dell’uomo, chiamato anche “percorso degli iniziati”. Particolarissimo è il pozzo a forma di torre capovolta profonda 27 metri con 9 piani come i nove gironi dell’inferno che si percorre con una scala a chiocciola.

Palacio e Parque de Monserrate 

Situato nel mezzo di un parco botanico caratterizzato da specie provenienti da tutto il mondo, il Palacio de Monserrate rende onore allo stile romantico.

Mentre i giardini, divisi per zona geografica, avvicinano il Messico all’Australia. Il palazzo richiama l’oriente. Qui, potrete ammirare un museo botanico, giardini esotici con specchi d’acqua, stagni, cascate, cappelle e sentieri pittoreschi.

 Convento dos Capucho

Il Convento dos Capuchos fu costruito nel 1560 per ospitare 12 monaci, i quali vissero in spazi incredibilmente angusti. Il complesso è conosciuto anche come “Convento del Sughero”. La sua particolarità, infatti, è che le minuscole celle sono rivestite di sughero. In totale antitesi con lo sfarzo degli altri palazzi della valle, è un luogo pieno di fascino e di raccoglimento.

Dove alloggiare a Sintra 

Se vi state chiedendo dove dormire a Sintra, vi consiglio di prendere in considerazione il Portuguese Hostel.

Situato non lontano dalla stazione e da un ampio parcheggio, è, infatti, un luogo perfetto per chi è in cerca di un alloggio economico, ma pulito, che possa farvi da base mentre visitate i meravigliosi palazzi della cittadina. 

Articolo creato 55

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto