Alfama al tramonto

Visitare Lisbona: cosa vedere nella capitale portoghese

Lisbona è una città estremamente ricca di fascino, piena di angoli pittoreschi, punti panoramici e monumenti storici. Ecco la nostra guida per visitare Lisbona ed iniziare a programmare il vostro viaggio.

Con i suoi vicoli attraversati dai tram gialli, gli edifici caratteristici, i colori vivaci ed accarezzata dalla brezza dell’Oceano, Lisbona è, senza dubbio, una delle città più belle d’Europa. Esploratela a piedi e lasciatevi sorprendere dalle sue infinite meraviglie.

Tipico tram giallo

Quando visitare Lisbona 

Lisbona è una città che si può visitare tranquillamente tutto l’anno. La capitale del Portogallo, infatti, grazie alla sua posizione, è caratterizzata da temperature piuttosto miti, in qualsiasi stagione. In ogni caso, i periodi migliori per visitare Lisbona sono la primavera e l’autunno.

Come muoversi a Lisbona 

Noi abbiamo visitato Lisbona nel corso di un viaggio on the road per il Portogallo e, nonostante dovessimo noleggiare un auto, abbiamo preferito evitare di tenerla nei giorni dedicati alla città. Visitare Lisbona con i mezzi pubblici, infatti, non è solo comodissimo, ma, in alcuni casi, anche piuttosto suggestivo. Se, poi, viaggiate con i bambini, prendere il tram o uno degli Elevador potrebbe rivelarsi un’esperienza divertente.

Muoversi in tram a Lisbona

Un mezzo di trasporto, davvero, comodo a Lisbona sono i tram, in servizio tutti i giorni dalle 6 del mattino alle 1 di notte. Il Tram 28, poi, che dalla parte bassa della città porta su per l’Alfama, è una vera istituzione turistica della città.

Muoversi in autobus a Lisbona

Un altro mezzo di trasporto molto comodo sono gli autobus (autocarros), attivi anche di notte, quando tram e metro si fermano. Mentre le linee diurne funzionano dalle 5 del mattino all’1 di notte, infatti, ci sono diversi mezzi notturni che permettono di raggiungere anche aree al di fuori del centro storico.

Muoversi in funicolare a Lisbona

A Lisbona ci sono tre funicolari, che dalla parte bassa della città raggiungono le tre colline della capitale. Costruite nella seconda metà del 1800, sono comodissime per spostarsi. La funicolare più turistica è l’Ascensor da Gloria, che da Avenida da Liberdade, unisce Restauradores con il Bairro Alto. Le altre due funicolari sono l’Ascensor da Bica, che parte da Rua da Bica e arriva a Rua S. Paulo e l’Ascensor do Lavra, che unisce Avenida da Liberdade con il distretto di Torel.

Comodissimo ed assolutamente da vedere è, poi, l’Elevador de Santa Justa, una spettacolare struttura neo-gotica in ferro costruita a fine 800 da un allievo di Gustave Eiffel. Porta dalla Baixa fino alla Chiesa del Carmo ed è in funzione tutti i giorni dalle 7 alle 23 (22 in inverno).

Elevador

Muoversi in metro a Lisbona

Il mezzo in assoluto più comodo per muoversi a Lisbona è la metropolitana, con 4 linee divise per colori: rossa, gialla, verde, blu che attraversano 50 stazioni. La metro di Lisbona funziona dalle 6 del mattino fino alle 1 di notte, tutti i giorni. Tenete in considerazione che alcune stazioni di Lisbona sono dei veri capolavori artistici.

Dall’aeroporto al centro di Lisbona

Per raggiungere il centro Lisbona dall’aeroporto, avete tre alternative: autobus, taxi (o Uber) e metropolitana. Io vi consiglio quest’ultima soluzione. La metropolitana, infatti, si trova proprio davanti all’uscita dell’aeroporto ed, oltre ad essere un’alternativa molto economica, è davvero comodissima.

Lisboa Card

Se avete in programma di visitare Lisbona, vi consiglio di valutare l’acquisto della Lisboa Card, che vi consentirà di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici  e di accedere gratuitamente ad attrazioni e musei.

Più nel dettaglio, la Lisboa Card permette: 

  • di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici (bus, tram, metro, ascensori e funicolari);
  • di viaggiare gratuitamente sulle linee ferroviarie CP per Sintra e Cascais (popolari destinazioni per viaggi giornalieri);
  • di accedere gratuitamente a 26 musei, monumenti e Siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO;
  • di godere di offerte e sconti per visite, tour, shopping e vita notturna.

Potete prenotare la vostra Lisboa Card qui.

Dove dormire a Lisbona

La città non è grandissima e le alternative per trascorrere la notte sono, davvero, numerose. Noi ci siamo fermati a Lisbona all’inizio ed alla fine del nostro viaggio ed abbiamo così cambiato due sistemazioni.

Se siete in cerca di un luogo dove dormire a Lisbona, che sia pulito, comodo ed economico, ci sentiamo di suggerirveli entrambi. 

My Home In The City è un ostello, recentemente ristrutturato, situato a pochi passi da Campo Pequeno, e dalla relativa fermata della metropolitana. Le camere sono molto pulite, il personale è attento e le accoglienti aree comuni contribuiscono a rendere questo ostello la base perfetta per un soggiorno in città. 

La Blue Barrio Guest House è situata a pochi passi dalla metropolitana ed al Parque Eduardo VII, in una posizione perfetta per visitare la città. Non fatevi spaventare dall’ingresso datato dell’edificio. La guest house è stata ristrutturata di recente ed è, davvero, molto accogliente. 

Cosa vedere a Lisbona    

Lisbona è una città, davvero, meravigliosa, piena di angoli suggestivi e di luoghi da cui godere di una vista mozzafiato.  La capitale portoghese non è particolarmente grande, ma le salite sono piuttosto impegnative e dovete tenerne conto nel pensare al vostro itinerario. Il mio consiglio è quello di visitare Lisbona in tre giorni, così da poterne vedere il centro ed il bellissimo quartiere di Belem con tranquillità. 

Baixa

Praca do Comercio

Da dove iniziare a visitare Lisbona se non dalla piazza più grande della città? Situata sull’estuario del fiume Tago, dove, all’inizio del Cinquecento, fu costruito il Palazzo Reale Ribeira, la piazza, venne fatta ricostruire completamente dal Marchese di Pombal, dopo il terribile terremoto del 1755. Le fu, quindi, cambiato nome in Praca do Comercio, per indicare la sua nuova funzione commerciale. Al centro svetta la statua equestre di Re José I; mentre i tre lati della piazza sono delineati da un palazzo tradizionale, dipinto di giallo ed interrotto solo dall’Arco da Rua Augusta, il portale verso il centro della città.

Arco da Rua Augusta

Rua Augusta

Rua Augusta è la via che collega la Praça do Comércio a Praça do Rossio. Lungo la strada troverete numerosi negozi e qualche pasticceria.

Praca do Rossio e  l’Igreja de São Domingos

Altre due cose da vedere a Lisbona sono Praça do Rossio e la vicina Igreja de São Domingos. La prima, chiamata anche semplicemente Rossio, è caratterizzata da una pavimentazione bianco/nera. Sul lato nord della piazza si può ammirare l’Igreja de São Domingos, costruita nel secolo XIII su ordine del re D. Sancho II. Questa chiesa ospitò matrimoni reali, incoronazioni ed i processi dell’inquisizione.  Il suo stile architettonico e decorativo è molto vario, soprattutto a causa delle ristrutturazioni forzate dopo il terremoto del 1755 e dopo il grande incendio del 1959.

Bairro Alto

Il Barrio Alto è considerato il quartiere della vita notturna di Lisbona. Si tratta, inoltre, di un quartiere ricco di storia, originariamente abitato dall’aristocrazia e trasformatosi, dopo il terremoto, in una zona popolare. Se avete deciso di visitare Lisbona, non potete non dedicare del tempo a passeggiare tra le sue vie.

Chiado

Stretto tra il Barrio Alto e la Baixa, il quartiere del Chiado è una delle zone storiche di Lisbona. Camminand per le sue vie, vi imbatterete in negozi, musei, chiese e punti panoramici. 

Potete iniziare la vostra passeggiata nel Chiado dalle rovine del Convento do Carmo.

Convento do Carmo 

Il complesso del Convento do Carmo comprende un monastero romanico e l’omonima chiesa, risalenti al 1398. A causa del terremoto del 1755, la struttura subì gravissimi danni e la regina Maria I ordinò che la chiesa venisse ricostruita, ma i lavori non furono portati a termine. Nell’Ottocento, in pieno clima culturale romantico, si pensò che le rovine fossero di per sé affascinanti ed ogni progetto di ristrutturazione fu abbandonato.

Igreja de SaoRoque

La Chiesa de São Roque è un capolavoro in stile barocco, che vi sorprenderà per lo stupefacente interno ricco di marmi, ori, dipinti e azulejos, in contrasto con la facciata austera. Nell’adiacente Museo de São Roque potrete ammirare una collezione di oggetti liturgici.

Alfama 

L’Alfama, situato sul pendio compreso tra il Castelo de Sao Jorge e il fiume Tago, è il quartiere più antico e suggestivo di Lisbona. Qui, i vecchi palazzi moreschi e le numerose fontane nascoste nei patii, ricordando i tempi della dominazione araba, quando il quartiere era il fulcro della città. Con il successivo svilupparsi di nuove aree, tuttavia, l’Alfama finì per essere abitata solo da pescatori e scaricatori di porto che lavoravano presso il Tago.

Vie Alfama

Questo meraviglioso angolo di Lisbona va visitato con calma, a piedi, perdendosi tra gli stretti vicoli e fermandosi sulle terrazze ad ammirare il panorama.

Castelo de São Jorge

Il Castelo de São Jorge è stato eretto dai Mori nella metà dell’XI secolo ed è, poi, diventato la roccaforte di Lisbona. Vale, davvero, la pena di visitarlo e di passeggiare sulle sue mura. Da qui, potrete godere di un’incantevole vista sulla città. 

Miradouro de Santa Luzia e Miradouro das Portad do Soul

Imperdibili, per chi ha deciso di visitare Lisbona sono il bellissimo Miradouro das Portad do Soul ed il suggestivo Miradouro de Santa Luzia, dai quali si gode una splendida vista sul fiume Tago e sui tetti rossi dell’Alfama. Sotto al primo belvedere, scendendo le scale sulla sinistra potrete ammirare il murales della storia di Lisbona di Nuno Saraiva. La particolarità, invece, del Miradouro de Santa Luzia è la sua una struttura ad archi, ricoperta di piante e fiori, i cui colori si mischiano con quelli delle azulejos. 

Vi consiglio di soffermarvi, qui, al tramonto, lo spettacolo lascia senza fiato!

Tramonto Alfama

The Sé – La cattedrale di Lisbona 

La cattedrale di Lisbona, chiamata Sé de Lisboa, è la sede dell’Arcidiocesi della capitale. Fu costruita nel 1147, sulle rovine di un’antica moschea. L’edificio è stato modificato più volte ed è sopravvissuto a molti terremoti. Il risultato è un mix di stili architettonici diversi. Quello che prevale è il romanico della facciata, con il rosone al centro e le due torri campanarie gemelle. L’interno della cattedrale, poi, presenta la classica pianta a croce latina, a tre navate.

The Sé

Belem

Non si può visitare Lisbona senza raggiungere Belem e mangiare quanti più Pasteis de Belém possibile nell’Antiga Confeitaria de Belém, storica pasticceria lisbonese. Qui, potrete, inoltre, ammirare tre tra le più famose attrazioni della città.

Monastero dos Jerónimos

Monumento simbolo del grandioso passato coloniale del Portogallo, nonchè Patrimonio dell’Umanità, il Mosteiro dos Jeronimos fu costruito per volontà del re Dom Manuel I per celebrare l’epica impresa di Vasco de Gama.

Monastero dos Jeronimos

Torre di Belem

Tappa imperdibile per chi ha deciso di visitare Lisbona, l’imponente Torre de Belém, dichiarata patrimonio Unesco, sembra nascere dalle acque dal fiume Tago e si staglia maestosa nel cielo azzurro. Fu costruita nel 1515 con funzioni di difesa ed è oggi simbolo dell’era delle grandi scoperte marinare.

Torre di Belem

Monumento delle scoperte

Realizzato nel 1960, il Monumento alle Scoperte (Padrão dos Descobrimentos) è un’enorme caravella in pietra bianca sulle cui pareti sono raffigurati i protagonisti delle grandi scoperte portoghesi.

Monumento delle scoperte

Visitare Lisbona con i bambini

Se vi state chiedendo cosa vedere a Lisbona con i bambini, vi suggerisco di fare una tappa all’Oceanário, il museo oceanografico che ospita ben 15.000 esemplari tra piante e animali. Qui i bambini potranno conoscere i principali ecosistemi dell’oceano. L’Oceanário si trova nel Parque das Nações.

In alternativa, potreste visitare il Pavilhão Do Conhecimento – Ciência Viva, un centro interattivo che propone mostre e attività per bambini e adulti.

Se, invece, i piccoli di casa sono appassionati di animali, portateli allo Zoo, dove troverete più di 2.000 esemplari di 400 specie diverse.

Bambino sorridente

Visitare Lisbona dintorni

Da Lisbona è comodo raggiungere, anche con una gita di un giorno, la suggestiva cittadina di Sintra. Se, poi, ne avete la possibilità, proseguite verso Cabo da Roca, il punto più occidentale del continente europeo, uno dei luoghi più suggestivi che abbiamo visitato durante il nostro viaggio in Portogallo.

Articolo creato 55

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto