Vista da Ponte Dom Luís I

Cosa vedere a Porto: la pittoresca città del nord del Portogallo

Porto è uno di quei luoghi che lasciano senza fiato. Con le sue chiese barocche, gli edifici medievali, le case dalle facciate colorate ed i numerosi punti panoramici, infatti, è sicuramente una delle città portoghesi più belle ed amate dai viaggiatori. Ecco, allora, cosa vedere a Porto, la romantica città del nord del Portogallo.

Porto, affacciata sulle rive del fiume Douro e famosa, soprattutto, per il celebre vino liquoroso, è una cittadina, davvero, meravigliosa. Conosciuta anche come la “capitale del Nord”, questa città, in cui presente e passato convivono, vi conquisterà sin da subito, grazie ai suoi saliscendi, agli scorci pittoreschi ed ad un atmosfera magica. Se deciderete di visitare Porto, vi innamorerete del quartiere Ribeira e resterete a bocca aperta di fronte all’incredibile panorama che si ammira dal Ponte Dom Luis I.

Stradina del centro di Porto

Come arrivare a Porto?

Noi abbiamo deciso di raggiungere Porto durante il nostro viaggio on the road in Portogallo, ma questa bellissima città portoghese potrebbe essere anche la destinazione ideale da visitare in un weekend. Porto, infatti, si trova nel nord del Portogallo ed è ben collegata dall’Italia da numerosi voli low cost con partenza da Milano, Napoli, Bologna e Roma. 

Tenete in considerazione che questa cittadina portoghese è perfetta per un viaggio in primavera ed estate, ma vi sorprenderà anche in autunno, nel periodo della vendemmia. 

L’aeroporto di Porto non è lontano dal centro ed è ben collegato dalla metropolitana (il tragitto dura circa 30 minuti).

Come spostarsi a Porto?

Alloggiando in centro, non sarà difficile visitare questa sorprendente cittadina. Porto, infatti, non è particolarmente grande e le cose da vedere sono tutte facilmente raggiungibili a piedi, nonostante le ripide salite. In ogni caso, per muovervi avrete a disposizione metropolitana, tram storici ed autobus.

Strada di Porto

Dove parcheggiare a Porto?

Se, come noi, avete deciso di raggiungere Porto in auto, durante un viaggio on the road in Portogallo, vi starete chiedendo dove parcheggiare senza spendere troppo

Potreste, innanzitutto, verificare che il vostro hotel metta a disposizione un parcheggio. In alternativa, potreste lasciare l’auto nelle strade dei quartieri residenziali e, poi, con i mezzi pubblici dirigervi verso il centro. 

In ogni caso, con un po’ di fortuna, è possibile parcheggiare gratis a Porto.

Nel quartiere Fontainhas, in Avenida do Parque da Cidade (e nelle strade limitrofe), in Rúa Cunha Junio ed in Rúa Águas Férreas, ad esempio, si può trovare un parcheggio gratuito dove lasciare la propria auto.

Porto Card

Se avete già deciso cosa vedere a Porto, potreste verificare se vi conviene acquistare la Porto Card, così da risparmiare un po’ sugli ingressi.

Come nella maggior parte delle metropoli, infatti, anche a Porto è possibile acquistare un pass per visitare la città. 

Acquistando la Porto Card potrete, tra le altre cose, entrare gratuitamente in 6 musei ed avrete diritto ad uno sconto del 50% sulla visita di altre famose attrazioni. Potrete, inoltre, utilizzare gratuitamente i mezzi di trasporto pubblici cittadini.

La Card si può acquistare sia in uno dei tanti punti turistici in città, come in aeroporto o alla stazione dei treni, che direttamente online

Quanti giorni ci vogliono per vedere Porto?

Porto è una città davvero ricca di luoghi d’interesse, in cui non mancano le cose da fare. In ogni caso, per iniziare a conoscere questa bellissima città, sono sufficienti 2 giorni ed è quindi la meta ideale per un week-end fuori dalle rotte europee più battute. 

Continuate, allora, a leggere l’articolo per scoprire cosa fare a Porto in due giorni.

Porto con i bambini?

Porto è una città che piacerà tantissimo anche ai bambini. I tram colorati, la funicolare, le crociere sul fiume, infatti, sono tutte attività che coinvolgeranno sicuramente anche i più piccoli. Un consiglio? Se viaggiate con bambini che non camminano molto, portate con voi un marsupio ed evitate i passeggini, più scomodi per affrontare le continue salite e discese.

Tappa obbligata per chi viaggia con i bambini è Parque da Cidade, considerato il “polmone” della città. A noi, poi, è piaciuto molto anche il Jardim do Morro, con i suoi bellissimi giochi in legno.

Jardin do Morro
Jardim do Morro

Cosa fare a Porto con i bambini

Una divertente escursione per famiglie è il percorso verso il lungomare di Foz do Douro, dove il fiume Douro incontra l’oceano. Vi basterà prendere la linea 1, definita anche Riverside line, che collega il centro storico di Porto a Foz do Douro. Giunti a destinazione potete camminare sino al Farol Senhora de Luz.

Sea Life di Porto

Se vi state chiedendo cosa vedere a Porto con i bambini, la visita al Sea Life è quasi obbligatoria. Il Sea Life di Porto è il secondo acquario più grande del Portogallo ed ospita più di 3.000 specie di animali.

La più bella tra le sue attrazioni è l’enorme tunnel acquatico, riempito con più di 500,000 litri d’acqua, attraverso il quale i visitatori hanno la possibilità di vedere gli animali ad una distanza ravvicinata. I bambini apprezzeranno, poi, sicuramente anche l’habitat dei pinguini.

Bambino

Cosa vedere a Porto in due giorni?

Porto è una città davvero affascinante, romantica e decadente, in cui palazzi ricoperti di maioliche colorate ne affiancano altri, pieni di crepe e senza finestre ed in cui antico e moderno si intrecciano in continuazione. Caratteristiche sono, poi, le sue strade con i ripidi saliscendi, che si buttano verso l’Oceano.

Chiesa di Sant'Ildefonso
Chiesa di Sant’Ildefonso

Vediamo, allora, cosa vedere a Porto in due giorni. 

Praça da Liberdade

Praça da Liberdade, che collega la città antica a quella moderna, è la piazza più importante di Porto. Al centro di questa piazza si può ammirare la statua equestre del re Pietro IV, un monumento in bronzo, risalente al 1862. Nella scultura, il re mostra la Carta Costituzionale per il popolo.

Praça da Liberdade
Praça da Liberdade

Avenida dos Aliados

L’Avenida dos Aliados, fiancheggiata da grandi edifici in stile beaux-arts e delimitata dall’imponente câmara municipal (consiglio municipale), è una tappa imperdibile per chi ha deciso di visitare Porto.

Mercado do bolhas

Da amante dei mercati e dello street food, se mi si chiede cosa vedere a Porto, non posso non suggerire di visitare il Mercado do Bolhão, inaugurato nel 1914.

Situato nei pressi dell’Avenida Dos Aliados, in questo caratteristico mercato, si possono acquistare frutta, carni, pesce, ma anche souvenir, prodotti per la casa, liquori e prodotti di gastronomia locale. 

Torre dei Chierici

La Torre dei Chierici (Torre dos Clérigos) è uno dei simboli architettonici dI Porto. Alta 76 metri, questa torre regala una vista incantevole sulla città. Per arrivare in cima, dovrete però salire quasi 250 scalini.

La Torre dei Chierici, progettata dell’architetto Niccolò Nasoni a metà del ‘700, si trova all’estremità occidentale dell’omonima chiesa.

Torre dei Chierici
Torre dei Chierici

Libreria Lello

Assolutamente da non perdere, se vi trovate a Porto, la Libreria Lello è considerata la libreria più bella d’Europa.

L’edificio che la ospita è in stile neogotico e risale al 1906. Al suo interno, gli enormi scaffali in legno pieni di libri raggiungono il soffitto ed, al centro del locale, si può ammirare una bellissima scala in legno intagliato. 

Si dice che J.K Rowling si sia ispirata proprio a questo luogo.

Libreria Lello

Per entrare dovrete pagare un biglietto, di 5 euro, che vi darà, però, diritto ad un eguale sconto su quanto acquisterete.

Igreja do Carmo

L’Igreja do Carmo, costruita nella seconda metà del XVIII secolo, è uno degli edifici più rappresentativi dell’architettura Rococò di Porto. La sua facciata laterale, che si innalza sopra l’ospedale seminterrato dell’ordine, è completamente ricoperta di piastrelle. Il complesso costituito da questa chiesa e dell’adiacente Chiesa dei Carmelitani è classificato come monumento nazionale.

Giardini del Palácio de Cristal 

Situati nella parte alta di Porto, i giardini del Palácio de Cristal sono un’area verde molto gradevole, da cui si può godere di una bellissima vista sulla foce del fiume Douro. I giardini sono suddivisi in aree tematiche, come la parte delle piante aromatiche, quella delle piante medicinali e delle rose, il giardino dei sentimenti e il bosco.

La Cattedrale Porto

La Cattedrale di Porto, la cui edificazione risale al XII secolo, è stata ricostruita in varie occasioni e, per questo motivo, presenta degli stili differenti fra di loro. La maggior parte della struttura, infatti, è barocca, ma la facciata ed il corpo della chiesa sono romanici ed il chiostro e la cappella di San Giovanni Evangelista sono stati realizzati in stile gotico. 

Il chiostro della cattedrale risale al XIV secolo ed è rivestito di piastrelle decorate con scene religiose. Da qui, si può entrare nella Casa do Cabildo, dove è esposta una collezione di oggetti d’oreficeria religiosa.

Cattedrale di Porto
Cattedrale di Porto

Ribeira

Uno dei luoghi più belli di Porto è, sicuramente, la Ribeira, cuore medievale della città. Questo caratteristico quartiere, nel 1996, è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Immaginate un labirinto di vicoli acciottolati, che conducono sul fiume Douro. In quest’area, sono concentrate alcune tra le più importanti attrazioni cittadine.

Qui, tappa obbligata è Cais de Ribeira, la passeggiata lungo il fiume. Si tratta di uno degli angoli più pittoreschi della città: fiancheggiata da case colorate su un lato e dal fiume Douro dall’altro.

Ribeira
Ribeira

Ponte de Dom Luis I

Uno dei simboli di Porto è l’imponente Ponte de Dom Luis I. Raggiungetelo per godere di una vista mozzafiato sulla parte vecchia della città. 

Per conoscere le ragioni che portarono alla sua costruzione si deve tornare al 1809 quando, durante l’invasione napoleonica, migliaia di persone, nel tentativo di mettersi in salvo, scapparono su delle barche di legno, generalmente usate per trasportare il vino, che all’epoca rappresentavano l’unico mezzo per passare da Porto alla città “gemella” di Vila Nova de Gaia. Purtroppo, le imbarcazioni non ressero il peso della folla in fuga. A distanza di anni, venne avviata la costruzione del Ponte de Dom Luis I, ultimato nel 1886.

Ponte Dom Luís I
Ponte Dom Luís I

L’opera porta la firma dell’ingegnere belgaTheophile Seyrig, allievo di Gustave Eiffel. 

Il piano superiore del ponte è riservato ad una linea della metropolitana cittadina; mentre, quello inferiore, al traffico veicolare.

Ponte Dom Luís I
Ponte Dom Luís I

Casa do infante

La Casa do Infante, in italiano Casa del Principe, è una casa storica di Porto, costruita nel XIV secolo, ed, in seguito, ampiamente rimodernata. Secondo alcuni fu qui che nacque il principe Enrico il Navigatore nel 1394. 

Si tratta di uno degli edifici meglio conservati del centro storico.

Chiesa di San Francesco

Tra le cose da vedere a Porto non si può non citare la chiesa di San Francesco, una delle chiese più belle del Portogallo. Al suo interno, infatti, si può ammirare una delle più opulente espressioni del barocco lusitano: un trionfo di ornamenti dorati, che culmina nell’albero di São Francisco di Jesse, un’opera realizzata in legno dorato che raffigura la genealogia di Cristo. Molto particolare, poi, è anche la Cappella di San Giovanni Battista in stile manuelino. Meritano, infine, una visita le catacombe.

Palazzo della Borsa di Porto

L’edificio del Palazzo della Borsa, sede dell’Associazione Commerciale di Porto, la cui costruzione reale al XIX secolo, si trova nel centro storico della città.

All’interno di questo edificio Neoclassico, dichiarato Monumento Nazionale, si possono ammirare il Cortile delle Nazioni, coperto da una struttura in vetro da cui entra molta luce, e diverse stanze, come la Sala Dorata, la Sala delle Assemblee Generali e la Sala Araba.

Vila Nova de Gaia

Se vi trovate a Porto, non potete non raggiungere la “gemella” Vila Nova de Gaia, celebre per la secolare produzione vinicola. È su questa sponda del fiume Douro, che si trovano le cantine più pregiate di Porto, il celebre vino liquoroso che si dice sia stato inventato dagli inglesi aggiungendo brandy al vino locale. 

Tra le tante cose da vedere a Vila Nova de Gaia, non perdetevi il Mosteiro da Serra do Pilar, un monastero del XVII secolo di proprietà dell’esercito, ed il Jardim do Morro, un bellissimo parco pubblico in collina, raggiungibile con la funivia, che non potete perdere se siete a Porto con i bambini. Da questo parco, inoltre, si può godere di panorama mozzafiato sulla città.

Vista dal Ponte Dom Luís I
Vista dal Ponte Dom Luís I

Stazione di São Bento

La Stazione di São Bento è una delle stazioni più affascinanti d’Europa, nonché una delle attrazioni più importanti di Porto. Fu costruita all’inizio del IX secolo sui resti dell’antico convento di San Bento dell’Ave Maria. Il suo vero gioiello si trova all’interno: una hall decorata con le caratteristiche azulejos, che raccontano la storia del Portogallo.

Mappa di Porto

Cosa fare a Porto?

Tour delle cantine 

Se vi trovate a Porto, non potete non visitare almeno una delle antiche cantine in cui si produce il famoso vino liquoroso di origine portoghese. Qui, potrete assistere al procedimento dell’invecchiamento del Porto e partecipare ad una degustazione. 

Tra le più famose si possono citare: Taylor’sSandeman, Graham’s e Calém.

Porto Tram City Tour

Simbolo di Porto è la sua storica rete di Tram. Cosa ne dite allora di fare un piccolo tour a bordo di questo particolare mezzo di trasporto? 

Famosissimo a Porto è l’Electrico 22, la linea che attraversa le strade più caratteristiche del centro storico cittadino

In alternativa, potreste optare per la linea 1, la linea fluviale, che dal centro arriva fino alla foce del Douro, nei pressi del Jardim de Passeio Alegre.

Infine, la linea 18, linea Restauração, è in funzione tra Massarelos e Carmo.

Crociere sul Douro

Tra le cose da fare a Porto si può, poi, annoverare la tradizionale gita in barca sul Douro. Si viaggia a bordo dei caratteristici “barcos rabelos”, i navigli che un tempo venivano utilizzati per trasportare le botti di Porto verso Vila Nova de Gaia.

Una delle crociere più amate è la Crociera dei 6 Ponti, che passa per i sei magnifici ponti che uniscono le due sponde del fiume Douro.

Famiglia a Porto

Cosa mangiare a Porto?

Sapevate che gli abitanti di Porto sono anche chiamati Tripeiros (trippai)? Il piatto principale di questa cittadina portoghese, infatti, è la tripas à moda do Porto. Questa particolare pietanza viene preparata, oltre che con la trippa, con diversi altri tagli di carne, legumi, salsiccia di maiale affumicata, prosciutto, pollo e carote e condita con cumino, pepe nero e alloro.

Si narra che le origini di questo piatto risalgano al 1400, quando Enrico il Navigatore, che stava allestendo le navi per partire alla conquista di Ceuta, chiese al popolo di donare ciò che aveva per rifornire la flotta. La risposta fu tale che a terra rimase solo la trippa.

Se avete deciso di visitare Porto non dimenticate, poi, di assaggiare la famosissima Francesinha, composta da più strati di pane tostato, farcito con una sottile fetta di manzo, salsiccia, linguiça piccante e prosciutto, ricoperto con abbondante formaggio fuso e servito con in una salsa molto saporita. Il tutto viene, poi, accompagnato da una pioggia di patatine fritte e da un uovo all’occhio di bue. 

Infine, se vi trovate a Porto, non potete non assaggiare il tradizionale baccalà, cucinato in 1000 modi diversi.

Dove dormire a Porto?

 Gli hotel più costosi di Porto si trovano nella Ribeira, in pieno centro storico, a pochi passi dai monumenti più importanti.

Se volete risparmiare un po’, vi consiglio di alloggiare in un quartiere un po’ più periferico, ma non troppo distante dal centro, così da non perdere troppo tempo durante gli spostamenti. 

Noi, ad esempio, abbiamo optato per un appartamento situato a Bonfim, un quartiere situato ad est rispetto al centro storico di Porto. Si tratta di una zona da cui è possibile raggiungere, in circa 15 minuti a piedi, il centro. Stavolta non mi sento, però, di consigliarvi l’appartamento in cui ci siamo fermati noi, che, nonostante la gentilezza dei proprietari, aveva davvero troppi difetti!

Se avete in programma di fare un viaggio in Portogallo, non perdetevi il nostro articolo dedicato a Lisbona, la meravigliosa capitale portoghese e quello sulla bellissima Sintra.

Articolo creato 56

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto