In viaggio a Cuba: Trinidad

È arrivato il momento di parlare della tappa più impegnativa e coinvolgente del nostro viaggio a Cuba: Trinidad, una città coloniale in cui il tempo sembra essersi fermato a metà del 1800. Le stradine acciottolate, attraversate da carri trainati da buoi, le case coloratissime e gli scorci pittoreschi ne fanno una meta da non perdere, che, nonostante i numerosi turisti che ogni giorno raggiungono la città in autobus per un escursione mordi e fuggi, conserva un grandissimo fascino.

Il nostro viaggio a Trinidad

Cuba: Trinidad

A bordo di uno degli ormai collaudati taxi collettivi, in poco più di un’ora di viaggio da Cienfuegos (da sommare alle tre ore trascorse sul marciapiede ad attendere il nostro taxi “ancora dieci minuti”), abbiamo raggiunto la coloratissima Trinidad.

L’impatto con la città è stato, piuttosto, forte. Trinidad, più di ogni altra tappa del nostro viaggio a Cuba, ci ha messi a confronto con una realtà complessa. Bastano pochi passi fuori dal centro, infatti, per imbattersi in case arredate con poco o niente, in ragazzini con le scarpe rotte e in donne ed anziani, che, seduti sull’uscio di casa, fermano i passanti per chiedere una maglietta, del sapone o qualche vestito per i bambini (se vi va, portate con voi qualche vecchio indumento da donare!).

Quello che più ci ha lasciato perplessi di questa cittadina è il forte contrasto tra il centro, pieno di locali costruiti ad hoc per i i turisti e negozi che non esistono nemmeno all’Avana, e le polverose vie secondarie. Va detto che, benché sia stato piacevole passeggiare tra i negozetti, il centro di autentico conserva ben poco. Non sembra nemmeno di essere a Cuba se si considera la varietà di prodotti che si riescono a reperire.

In ogni caso, nonostante i pullman di turisti e gli americani in ciabatte, Trinidad riesce a conservare un fascino innegabile, legato alle zone più lontane dal centro, ai carretti trascinati dai buoi, ai tramonti sulle terrazze colorate ed ai ritmi lenti.

In viaggio a Cuba: Trinidad, cosa vedere 

Annoverata tra i patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988, Trinidad è una delle mete più gettonate di Cuba. Il centro storico di questa cittadina è un vero gioiello. Quel che è incredibile è che, nonostante la mole di turisti, Trinidad riesce a mantenere intatto il fascino di un tempo. 

Centro città

Plaza Mayor, Trinidad, Cuba

Il fulcro della vita cittadina è sicuramente Plaza Mayor, la piazza principale di Trinidad e, senza dubbio, il luogo più fotografato della città. La piazza è circondata da diversi edifici degni di nota, come Palacio Brunet, che ospita il museo Romantico con la sua raccolta di arredi ottocenteschi, porcellane ed oggetti provenienti da tutto il mondo. Il museo offre un affascinante spaccato della vita nella regione durante il fiorente periodo del commercio di canna da zucchero. 

Sul lato nord-orientale della piazza vi è, poi, l’Iglesia Parroquial de la Santisima Trinidad, ritratta in moltissime cartoline della città.

Sempre su piazza mayor, si affacciano il museo de Arquelogia Guamuhaya ed il museo de Arquitectura Trinitaria, dedicato all’architettura residenziale delle classi aristocratiche dei secoli XVIII e XIX.

Appena fuori da Plaza Mayor, all’interno del Palacio Cantero, ha sede il Museo Histórico Municipal, il museo più prestigioso di Trinidad. Se volete una ragione in più per visitare questo palazzo, considerate che dalla sua torre si può godere di una vista impagabile sulla città.

Cuba: Trinidad, vista
Cuba: Trinidad

Trinidad è, poi, ricca di piccole piazze, come la Plazuela Las Tres Palmitas o la Plaza de Santa Ana, dove è ubicata l’Iglesia de Santa Ana. 

Interessante è anche l’Iglesias y Convento de San Francisco, il cui campanile giallo pastello è simbolo della città. L’edificio ospita il Museo de la Lucha contra Bandidos, un’esposizione di fotografie e documenti che riguardano la lotta contro i rivoluzionari. Dal campanile si può, poi, ammirare l’intera città.

Cuba: Trinidad, mercatino

Trinidad, perdersi per la città

Il nostro consiglio è quello di lasciar perdere i programmi e le guide. Perdetevi, piuttosto, tra le stradine lastricate della città, ammirate le sfumature pastello delle case e fermatevi ad ascoltare la musica nelle piazze. Ancora una volta, parlandovi del nostro viaggio a Cuba, vi consigliamo di non avere fretta e di lasciarvi trasportare. Trinidad è una città dal fascino intramontabile ed il suo fascino non è dovuto solo all’indiscutibile particolarità del suo centro storico. Godetevi la città soprattutto la sera, quando i grossi pullman saranno ormai tornati ai rispettivi villaggi turistici: passeggiate tra i negozietti, ammirate i quadri degli artisti locali, cenate su una terrazza illuminata e sedetevi sulla Scala della musica, la scalinata che si affaccia su Plaza Mayor, ad ascoltare i musicisti che suonano musica cubana. 

In viaggio a Cuba: Trinidad, dintorni

Playa Ancón

I dintorni di Trinidad offrono diverse opportunità. Noi, essendo rimasti in città due notti, abbiamo dedicato una giornata al relax a Playa Ancón, considerata una delle spiagge più belle della costa meridionale di Cuba. 

Anche se il mare non ha nulla a che vedere con quello di Cayo Jutias o di Cayo Santa Maria, trascorrere una giornata su questa spiaggia è molto piacevole. Nel nostro caso, poi, una pausa rilassante è stata particolarmente apprezzata da Mattia, che ha potuto giocare e correre libero per un po’.

La spiaggia dista soli 12 km da Trinidad e si può, facilmente, raggiungere con un taxi. In alternativa, è possibile prendere un autobus (per circa 2 Cuc a persona). 

Playa Ancón, Cuba
Playa Ancón

Speriamo di essere riusciti ad affascinarvi un po’, descrivendovi questa cittadina unica. Seguiteci anche nella tappa successiva del nostro viaggio: Cayo Santa Maria!

Articolo creato 42

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto